20

Archivio per Categoria pompe di calore

DiGeodavi

Superbonus 110%

Che cos’è

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (cd. Ecobonus).

Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. In questo caso si dovrà inviare dal 15 ottobre 2020 una comunicazione per esercitare l’opzione. Il modello da compilare e inviare online è quello approvato con il provvedimento dell’8 agosto 2020.

A chi interessa

Il Superbonus si applica agli interventi effettuati da:

  • condomìni
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento
  • Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • Onlus e associazioni di volontariato
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

Gli interventi agevolabili

Interventi principali o trainanti

Il Superbonus spetta in caso di:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Per i limiti di spesa consultare la tabella n. 4 contenuta nella guida – pdf.

Interventi aggiuntivi

Oltre agli interventi trainanti sopra elencati, rientrano nel Superbonus anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico. Si tratta di

  • interventi di efficientamento energetico
  • installazione di impianti solari fotovoltaici
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Per conoscere i dettagli su tutti gli interventi agevolabili consultare la guida – pdf.

Quali vantaggi

La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in5 quote annuali di pari importo, entro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi.

In alternativa alla fruizione diretta della detrazione, è possibile optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura) o per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante.

La cessione può essere disposta in favore:

  • dei fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi
  • di altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti)
  • di istituti di credito e intermediari finanziari.

I soggetti che ricevono il credito hanno, a loro volta, la facoltà di cessione.

Questa possibilità riguarda anche gli interventi
– di recupero del patrimonio edilizio (lettere a), b e h) dell’articolo 16-bis del TUIR)
– di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti (cd. bonus facciate, Art. 1, commi 219 e 220, della legge 27 dicembre 2019, n. 160)
– per l’installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici (Art. 16-ter del decreto legge n. 63 del 2013).

Per esercitare l’opzione, oltre agli adempimenti ordinariamente previsti per ottenere le detrazioni, il contribuente deve acquisire anche

  • il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai CAF
  • l’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico,che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.
DiGeodavi

POMPE DI CALORE GEOTERMICHE

 

Pompe di calore geotermiche

Pompe di calore acqua/acqua adatte ad applicazioni residenziali e commerciali

Eneren produce e installa pompe di calore geotermiche multifunzione e polivalenti, per garantire tutte le esigenze di riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria e climatizzazione estiva sfruttando l’energia della terra per mezzo di sonde geotermiche.

Le pompe di calore permettono di scambiare il calore tra una sorgente (il terreno) a temperatura inferiore rispetto al punto nel quale si immette il calore. All’interno di un impianto domestico di riscaldamento, i terminali di riscaldamento (tipicamente l’impianto radiante a pavimento o soffitto) rappresenta il “pozzo caldo” sul quale si immette il calore. Nel caso della climatizzazione estiva, invece, l’edificio è la sorgente dalla quale viene estratto il calore, che viene quindi disperso nel terreno.

Il terreno nel quale vengono interrate le sonde geotermiche rappresenta quindi per la pompa di calore una sorgente, se lavora in riscaldamento, o un pozzo se lavora in modalità raffrescamento.

Rispetto all’aria, la sorgente delle pompe di calore aerotermiche, le temperature del terreno alla profondità di 5-10 m (profondità alla quale vengono installate le sonde geotermiche) subisce delle variazioni nel corso dell’anno molto inferiori, è cioè quasi costante tra i 10 e i 16° e consente quindi un rendimento molto più alto, a qualsiasi latitudine e in qualsiasi zona climatica.

 

DiGeodavi

ASSISTENZA

HAI UN IMPIANTO IN POMPA DI CALORE E L’ASSISTENZA NON TI ASSISTE?

PER NOI NON C’E’ MARCA CHE TENGA!!!

Assistenza e manutenzione pompe di calore GEOTERMICHE ED ARIA ACQUA multimarca!!!

CONTATTACI SUBITO E RISOLVI IL TUO PROBLEMA

Geodavi Energie Rinnovabili è da sempre attenta a tutte le forme di energia alternativa ed eco sostenibile. I nostri tecnici specializzati saranno in grado di offrirti diversi servizi quali assistenza, riparazione e manutenzione delle pompe di calore.

Effettuare controlli periodici è fondamentale per garantire la massima efficienza del sistema e prevenire malfunzionamenti di qualsiasi natura. Scegli la tranquillità di impianto perfettamente funzionante e contatta la Geodavi Energie Rinnovabili per fissare un appuntamento per verificare il corretto funzionamento delle tua pompa di calore. Se desideri avere maggiori informazioni sui servizi svolti chiama il numero 0364 1916257.

RIVOLGITI ALLA GEODAVI E IN 24/48 ORE RISOLVIAMO IL TUO PROBLEMA

UN NOSTRO TECNICO SPECIALIZZATO E’ A TUA DISPOSIZIONE PER OGNI RICHIESTA.

CHIAMA IL NUMERO 3293984975 7 GIORNI SU 7

INTERVENIAMO SU OGNI MARCA DI POMPA DI CALORE QUALUNQUE SIA IL PROBLEMA.

NON RIMANERE AL FREDDO CHIAMACI SUBITO!!

DiGeodavi

PERCHE’ INSTALLARE UNA POMPA DI CALORE ARIA ACQUA CONVIENE

INSTALLIAMO DALLA POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA     

ALLA PIU’ PERFORMANTE GEOTERMICA

SERVIZIO MULTIMARCA

TU CHIEDI > NOI CONSIGLIAMO > NOI INSTALLIAMO

IMPIANTI PERSONALIZZATI PROGETTATI SULLA TUA ABITAZIONE PER DARTI IL MIGLIOR CONFORT POSSIBILE

Di seguito ti elenco i 7 principali motivi per cui vale la pena sceglierla come generatore di calore.

1) RISPARMI SU METANO, GPL E GASOLIO

Utilizzare una pompa di calore comporta, ovviamente un consumo di energia elettrica. La spesa per questo consumo è all’incirca il 30% in meno rispetto al consumo di metano per una caldaia tradizionale.

Confrontandola, invece con una caldaia a gpl o gasolio, si avrà un risparmio medio del 50-60%.

Ovviamente parlo di media, ci sono molti fattori che influenzano i consumi, ma a parità di condizioni, le cifre sono sempre abbastanza vicine a queste che ho indicato.

2) PUOI PRODURRE L’ENERGIA NECESSARIA ALLA PDC CON UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO

La pompa di calore aria acqua funziona ad energia elettrica. Come saprai bene, puoi produrre l’energia elettrica gratuitamente con un impianto fotovoltaico. Avrai un investimento maggiore, è vero, ma se la tua intenzione è quella di stare almeno una decina di anni nella stessa casa, e hai un tetto mediamente spazioso, è assolutamente una soluzione da valutare. La riduzione dei costi per il riscaldamento va dall’80% in caso di sostituzione della caldaia a metano fino al 90% se sostituisci un generatore a gpl o gasolio.

Non sono numeri di fantascienza, considera che, solo l’impianto fotovoltaico, se dimensionato correttamente, genera più dell’80% dell’energia necessaria al funzionamento della pompa di calore. Non a caso il sistema “pompa di calore-fotovoltaico” è la principale soluzione per avvicinarsi all’indipendenza energetica.

3) HA UN RENDIMENTO DEL 300%

Ma perché la pompa di calore consuma meno? Il funzionamento della pompa di calore aria acqua è tecnicamente abbastanza complesso, ma quel che voglio spiegarti è il concetto.

Si basa sullo scambio termico tra l’ambiente esterno (aria) e il circuito di riscaldamento (acqua). Il calore non viene “generato” dalla macchina, ma viene solamente “trasferito” dall’ambiente esterno (anche con temperature molto fredde) all’acqua del nostro sistema, e questo scambio avviene con pochissima energia.

Difatti, con 1kWh di energia elettrica si “trasferiscono” circa 3kWh di energia termica al circuito di riscaldamento. Si può dire, volgarmente, che la pompa di calore ha un rendimento medio di circa il 300% (la caldaia a metano ha un rendimento medio del 95%). Ecco perché consuma meno!

4) E’ UN IMPIANTO AD ENERGIA RINNOVABILE

Di fatto, la pompa di calore aria acqua trasferisce il calore “già esistente” nell’aria esterna. Questo significa che la fonte di energia utilizzata è principalmente rinnovabile.

5) RIDUCI LE EMISSIONI DI CO2

Utilizzando in parte energia elettrica ed in parte energia gratuita dall’ambiente esterno, non espellerai gas di scarico e ridurrai all’osso le emissioni di CO2 nell’ambiente.

6) BENEFICI DELLA TARIFFA AGEVOLATA D1 o la prossima TD

Utilizzando una pompa di calore elettrica come unico generatore, puoi beneficiare della tariffa agevolata D1, che varia, mediamente, tra 0,21 e 0,23 €/kWh

7) DETRAZIONE FISCALE

Puoi detrarre al 65% il costo sostenuto per l’acquisto e l’installazione della pompa di calore.

Vuoi sapere quanto consumerebbe una pompa di calore aria acqua per la tua casa? Contattami o compila l’autoanalisi!

CONTATTACI ADESSO COMPILANDO IL FORM

OPPURE CONTATTACI AI NUMERI QUI SOTTO RIPORTATI

3293984975

info@geodavi.it

daviworld59

 https://www.facebook.com/geodavi.rinnovabili/

DiGeodavi

ESPERIENZA E DISPONIBILITA’

LA TECNOLOGIA PIU’ ADATTA AD ACCONTENTARE LE TUE ESIGENZE DI RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO

NON SONO I SISTEMI DI GENERAZIONE CALDO ( LA CALDAIA  A GAS, LA STUFA A  PELLET,LEGNA….),O FREDDO ( SPLIT, POMPA DI CALORE…) CHE FANNO LA DIFFERENZA

MA L’ESPERIENZA CON LA QUALE VIENE REALIZZATO L’INTERO IMPIANTO

L’APPLICAZIONE PROFESSIONALE CHE NOI POSSIAMO DARTI E’ LA COSA PIU’ IMPORTANTE, INDIPENDENTEMENTE DA COSA INTENDI MONTARE NELLA TUA ABITAZIONE

 NON ATTENDERE CONTATTACI

3293984975

  

info@geodavi.i

 

daviworld59

 

https://www.facebook.com/geodavi.rinnovabili/